Diario delle missioni

Ricordi, racconti, riflessioni

- Novembre 2017 -

PRIMA MISSIONE

Ci siamo costituiti a maggio di quest’anno e siamo stati pienamente riconosciuti come onlus dall’agosto del 2017. La nostra operatività si rivolge ai profughi in Libano. Questa prima missione ci vede partecipare in due medici specialisti: la dottoressa Maria Luisa Carucci, otorino, e la sottoscritta, Lucia De Conno, dermatologa. Siamo partite il 6 novembre con rientro previsto il 14.

Dai diari di Lucia De Conno

- Marzo 2018 -

SECONDA MISSIONE

Fino a due giorni prima della partenza, gli ostacoli ci sembrano insormontabili; le certezze acquisite sul territorio libanese sono saltate tutte e Maria Luisa ed io nutriamo seri dubbi sul partire o meno. Questa volta Lina non potrà accompagnarci negli spostamenti e per la prima volta dovremo servirci di un autista da lei scelto, che sarà anche la nostra “sicurezza”.
Non sappiamo neanche come si chiama costui e non sappiamo cosa ci attende in realtà. Sembra un salto nel buio e ancora mi domando se occorra più coraggio o più incoscienza nel portare avanti certe scelte. A entrambe noi vengono in mente i volti dei tanti bambini già curati e che sembrano aspettarci. Ritroviamo così la forte motivazione che ci spinge a decidere di partire.

Dai diari di Lucia De Conno

- Ottobre 2018 -

TERZA MISSIONE

Siamo in 7 in questa missione: oltre a me e mio marito Kamal, oculista, l’otorino Maria Luisa Carucci e suo marito Carlo; Rawan Sbeiti, giovane associata di madrelingua araba con principale ruolo di mediatrice culturale; Valeria Cagnazzo, giovane neolaureata in medicina all’Università di Bologna con particolare interesse nella cooperazione internazionale; Federica Avanzini, giovane laureanda in diritto internazionale, venuta qui per svolgere una ricerca universitaria allo scopo di dimostrare la relazione tra deficit di diritti civili, malnutrizione e perdita della salute.
Questa volta siamo finalmente una squadra, ma ben lontani ancora dall’essere autonomi! Ciò che vado osservando è come questa realtà, nata tra le mie mani senza alcuna cognizione o desiderio personale o progettualità, stia piano piano cominciando a delinearsi e ad avere più chiari gli obiettivi e le peculiarità.

Dai diari di Lucia De Conno

- Giugno 2019 -

QUARTA MISSIONE

In questa missione, oltre al dermatologo e all’oculista, si è unito a SGA anche un radiologo, permettendoci di effettuare ecografie su pazienti con patologie varie, alcuni con evidenti postumi di ferite di guerra e diverse donne in gravidanza. Al nostro attivo, in questa ultima missione, 430 prestazioni: 173 visite dermatologiche, 153 visite oculistiche (alcuni casi gravi di cecità), 104 ecografie.